Intervista alla scrittrice Maria Teresa Amore

Nome: Maria Teresa
Cognome: Amore
Regione di residenza: Liguria
Email: mt.amore@libero.it

 Intervista

Ci racconti un po’ di lei e del suo approccio al mondo della scrittura

>Scrivo da sempre. La prima poesia a 13 anni e poi…..

Qual è stato il suo percorso di studi?

>Maturità classica, Laurea in Farmacia, tre anni di Scienze Politiche

Quando e perchè ha iniziato a scrivere?

>Perchè scrivendo apro una magica porta sui miei pensieri

In termini umani, cosa significa per lei scrivere?

>Un colloquio con la propria interiorità, una verifica della propria crescita personale.Proiezione dell’inconscio verso l’esterno.

Quali sono i suoi libri del cuore?

> Troppi per poterli elencare tutti. Gli autori, piuttosto: Austen, Virginia Woolf, Henry James, Proust……..

E quelli che non leggerebbe mai?

>Quelli con trame porno o eccessivamente violente

Il libro più bello che ha letto negli ultimi tre anni?

>Omde di V.Woolf

E quello che meno le è piaciuto?

>Va dove ti porta il cuore. Tamaro

Qual è il rapporto con la sua regione e con la sua terra?

>Viscerale

Cosa le piace e cosa non le piace dell’editoria odierna italiana?

>Mi piace la vivacità della produzione che offre più possibilità di lettura e di pubblicazione. Non mi piace la dispersione e la difficoltà d’orientamento.

Cosa le piace e cosa non le piace del panorama culturale italiano d’oggi?

> Mi piace il dibattito e l’informazione. Non mi piace il potere persuasivo e strisciante della comunicazione pseudointellettuale, troppo influenzata dal potere economico.

Come è arrivato alla pubblicazione del suo lavoro?

>Non ho ancora pubblicato. Ho due libri in itinere. Uno terminato, l’altro in via di chiusura.

Cinema: qual è il suo film preferito?

> La strada di Fellini

Musica: la canzone del cuore?

>Tutto De andrè

Ha frequentato corsi di scrittura creativa?

> No

Ritiene siano utili?

>Probabile.

Quale ritiene sia l’aspetto più complesso della scrittura narrativa?

>Riuscire ad esprimere le emozioni con una forte intensità, ma non “di maniera”

Come scrive: su carta o al computer? Di giorno o di notte? In solitudine o fra altre persone? Segue “riti” particolari?

>Computer. Prevalentemente di giorno. Posso scrivere ovunque. No.

Come è nata in lei l’idea di raccontare quel che ha raccontato nel suo libro più recente?

> A seguito di un viaggio in Siria che mi ha affascinato per i suoi colori, per la sua storia, per i suoi profumi, per le emozioni che mi ha regalato.

Cosa significa per lei raccontare una storia?

>Vivere un’altra vita disegnata, però, dall’essenza del mio modo di essere e di sentire.

Preferisce cimentarsi col racconto o col romanzo?

>Romanzo, anche se ho scritto dei racconti divertenti e con una vena ironica molto sviluppata.

Ci dia una sua definizione dell’uno e dell’altro?

>Il racconto: un breve spazio all’interno di un lungo cammino. Il romanzo è un viggio nell’inconscio proiettato all’esterno

Come ha scelto il titolo del suo libro più recente?

>L’ho intitolato con il nome della protagonista femminile perchè ne è l’anima.

Quanto tempo ha impiegato per scriverlo?

>Circa un anno, ma non è ancora finito. La fine è forte e impegnativa e mi turba. Ma devo andare avanti.

Ha vinto premi letterari?

>No. Mai partecipato.

Crede nei premi letterari?

>No

Ha altri progetti in cantiere?

>No, per il momento

 

2 Comments

  1. Maria Teresa 25 febbraio 2016 at 12:07

    Vorrei cambiare la risposta sui premi letterari. Non so perché né chi ha cambiato le risposte.. Ho ricevuto vari premi letterari e credo che non facciano male, anzi, in qualche modo incitano e sostengono la voglia di scrivere. Ho appena finito il mio ultimo lavoro che racconta di Fabrizio De Andrè, al quale sono stata legata in una lunga amicizia al tempi del liceo.

     
  2. Giovanni Lattanzi 25 febbraio 2016 at 14:35

    Per Maria Teresa. I testi inviati dagli scrittori sono SEMPRE pubblicati così come inviati. MAI vengono da noi fatte modifiche di alcun genere, neppure a eventuali errori di battitura o grammatica.

     

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *