Ci vuole un’ispirazione per andare via.
in cerca della propria dimensione,
questa è follia.
Il tempo non basta è limitato ,
l’insoddisfazione aumenta,
non c’è risultato.
Bisogna lottare,
questo mi è stato insegnato,
essere umili ed amare il creato.
Pensare,si ,pensare quanto fa male,
ma nello stesso tempo,
ci permette di sognare.
Domande,solo domande ,
tanta immaginazione ,
per maturare infine,
una perenne confusione.
Ecco,arrivano i momenti liberi,
dove abbiamo le risposte,
ma non si trovano nei libri,
si vivono, con l’inconsapevolezza e poi,
tutto ad un tratto svaniscono per un’amarezza.
Questa confusione ,mi porterà verso una conclusione,
io,me stesso,
e la felicità come direzione.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *