Avventurarsi nel mondo mitologico non è mai facile. Per farlo, occorre possedere qualità non comuni come la passione per la cultura classica e una grande preparazione. Salvatore Luigi Baldari, appena diciassettenne quando ha dato alle stampe il suo primo romanzo, Basileus – L’Alleanza, pubblicato da Albatros, possiede queste qualità. Una rarità nel mondo giovanile, dove si impongono maggiormente le autobiografie e i racconti esistenziali all’insegna del conflitto generazionale e della incomunicabilità tra adulti e adolescenti. Salvatore Luigi Baldari torna invece alle origini della civiltà occidentale, spostando all’indietro le lancette della Storia. Un terreno certamente scivoloso, comunque non facile, per l’ambientazione di un romanzo. Non così per questo studente liceale nato a Napoli nel 1993.
Un romanzo epico, a metà fra il Romanzo Storico Ottocentesco e il Poema Epico dell’età Classico, in grado di condensare la materia romanzesco-fantastica ad uno scenario storico-geografico minuziosamente conforme alla realtà.

Il suo stile è davvero sorprendente come pure la sua capacità descrittiva dei personaggi che tiene il lettore incollato dalla prima all’ultima pagina. Il romanzo è, infatti, steso in uno stile semplice, ma classicheggiante, con termini aulici e risuonanti, esaltati anche dall’attenta cura per l’inserimento di figure retoriche.

Il ritmo scorre fluidamente, rendendo piacevole e sempre più avvincente la lettura, in una sorta di climax ascensionale.

Si raccontano le peripezie di Daukos, coraggioso guerriero spartano al quale viene affidato il compito di respingere l’attacco dei persiani. Il romanzo scorre veloce tra battaglie, spostamenti, alleanze, dei dell’Olimpo che si manifestano in tutta la loro potenza per orientare gli eventi e guidare il protagonista verso la vittoria. A Daukos, infatti, Apollo assegna un compito non facile: sventare la ribellione orchestrata da Ares ai danni dell’Olimpo. In cambio, il guerriero avrà la possibilità di fondare una nuova polis in territorio italico. Ed è qui che giunge il protagonista, attraversando il “Mare nostrum”, il Mediterraneo.
Daukos incrocerà il proprio cammino, in ciascuno dei volumi, in un diverso luogo italico, appartenente al florido bacino della Magna Grecia.

La cornice storica permette al lettore di immergersi in ognuno dei luoghi visitati dal protagonista, attingendone civiltà, cultura e nomi illustri.

Emerge chiaramente l’importanza della metafora del viaggio come perigliosa navigazione nel mare della vita, tra rischi e minacce, tra opportunità e coraggiose imprese, tra dubbi e ripensamenti, un mondo che ci si lascia alle spalle e un altro tutto da scoprire. Il viaggio come scoperta, quindi, il viaggio come possibilità di allargare gli orizzonti e precondizione per fondare nuove comunità. Le descrizioni vive, i dialoghi incalzanti, la struttura rigorosa conferiscono al BASILEUS una spiccata propensione cinematografica.

La saga media fra l’Iliade, per le dense vicende belliche, l’Odissea, per le peregrinazioni di Daukos intorno al mondo e l’Eneide, per la profonda cura introspettiva dei vari stati d’animo dei personaggi. Personaggi che si intrecciano, galvanizzandosi a vicenda e riempiendo di colpi di scena la storia.

Una storia che nel suo complesso dei 6 volumi ricalca e approfondisce tutti i personaggi del mito classico e l’intero pantheon ellenico ed indigeno, rendendo ciascuno di loro parte integrante della vicenda.

BASILEUS vuole offrire inoltre un importante escursus d’approfondimento su valori etici, d’estremo rilievo tanto all’epoca, quanto nei giorni nostri.

La lealtà, il coraggio, la fiducia, il rispetto; ma anche l’amicizia, l’amore e così via.

Come ho già detto, con la materia romanzesca convivono digressioni storiche, approfondimenti sulla civiltà e spiegazioni enciclopediche dell’intero scibile dell’epoca, oltre ad un fitto substrato moralistico e didascalico. Ma, ancor di più, Basileus, una volta estrapolato dal contesto storico-narrativo, tratta tematiche universali ed attuali, quali la necessità della guerra, la condizione dell’uomo, il bisogno di emergere, il relativismo delle certezze umane, le difficoltà di conciliare piacere e dovere, la forza delle passioni nelle scelta, la difficoltà della scelta, la considerazione dei deboli, il labile confine fra il buono e il cattivo, il senso del viaggio.  

Basileus è il primo di una saga avvincente: sei volumi in tutto per conoscere le avventure dello spartano Daukos. 6 volumi diversi, in cui man mano si registrerà un innalzamento di stile, di riflessione, di pathos, con sfumature sempre più filosofiche, epiche, avventurose, addirittura escatologiche e profetiche. Salvatore Luigi Baldari vive ad Avetrana, in provincia di Taranto. Il suo libro è stato esposto al Salone internazionale del libro di Torino, svoltosi al Lingotto dal 12 al 16 maggio di questo anno. Mentre, qualora vogliate maggiori informazioni sulla saga e sull’autore, visitate il sito sites.google.com/site/sagabasileus

E se il buongiorno si vede dal mattino, si capisce lontano un miglio che questo talentuoso giovane scrittore farà parlare di sé per molto tempo.

Il testo presente in quarta di copertina   

Il libro narra l’epopea di Daukos, valoroso combattente spartano che partì con trecento compagni per fermare l’attacco del re dei Persiani, Serse. Durante la battaglia delle Termopili, Daukos venne a conoscenza dell’alleanza di Serse col dio Ares e, tormentato dai dubbi su questa inconsueta alleanza e sui possibili esiti dello scontro, decise di recarsi a Del per consultare l’oracolo. Durante la sua assenza, il re persiano sferrò un poderoso attacco che sterminò i Trecento guidati da Leonida; a Delfi, tuttavia, il dio Apollo comparve al prode spartano, dandogli una missione fuori dal comune: combattere contro il dio Ares, il quale stava tramando una ribellione contro l’intero Olimpo. Iniziano così una serie di viaggi e di peripezie che il nostro eroe deve affrontare per poter vendicarsi contro Serse e riuscire a sconfiggere il Dio della Guerra. Non senza sofferenze e tormenti Daukos porterà a termine la missione affidatagli da Apollo; il premio per la sua lealtà e il suo coraggio sarà la possibilità di fondare una nuova polis in territorio italico, della quale sarà nominato Basileus.

Scheda libro

  • Autore: Salvatore Luigi Baldari
  • Titolo: Basileus, L’alleanza
  • Editore: Albatros
  • Anno di pubblicazione: 2010
  • Luogo di pubblicazione: Roma
  • Numero pagine: 147
 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *