D’Amore, di sogni e di altre follie. Un libro da leggere tutto d’un fiato, un veloce viaggio sul sottile filo che separa la “normalità” dalla Follia, un viaggio sulla strada dell’introspezione, un libro in bilico tra poesia e prosa. Pagine che mescolano Amore e rabbia, parole che trasformano il Sogno in realtà e che rendono folle il “normale” e “normale” il folle. Ma anche un libro stampato volutamente senza indice, da aprire a caso e da richiudere dopo un minuto. Uno specchio in cui riflettersi o un brutto quadro che non si vuol vedere. Un libro da leggere mille volte e che per mille volte può cambiare. Insomma, un libro che racchiude Sentimenti, un libro scritto con Anima e Cuore.

Esordio boom del giovane poeta campano Zairo Ferrante, studente universitario a Ferrara. Un’opera prima deliziosamente  neoromantica e neosurrelista (“Il Mondo è la Valle del Fare Anima, diceva il geniale John Keats), sulla scia di certo Nuovo Romanticismo culturale euopeo e italiano, anche filtrato da un originale e sorprendente posmoderno, lanciato nei decenni scorsi da figure com James Hilman (Re-Visione della Psicologia) o Franco Rella (L’Estetica del Romanticismo). 

Opera prima segnalata anche a livello di vendite (a Ferrara, ma a quanto pare anche nel Centro-Sud) dalla stessa Nuova Ferrara. Opera Prima, nei fatti, sui generis: già espressione concreta di un nuovo talento letterario, già capace di vendere Poesia… evento non frequente nella cultura mercantile del nostro tempo. E, non ultimo: da un lato Este Edition di Ferrara conferma una filosofia editoriale non solo di qualità (generalmente) ma anche di…. talentscout (trend ormai, salvo eccezioni, più degli Editing alternativi che della Grande Editoria); dall’altro il nuovo poeta Ferrante innesta a Ferrara una salutare aria di giovinezza e antidoto verso certa ingessata casta culturale, autoreferente e fondamentalmente ostile alla poesia come conoscenza (Enzensberger), al contrario, stucchevolmente autoterapeutica” R.Guerra

– Michela Erika Rossano collaboratrice con diverse riviste letterarie ed ispiratrice di alcuni miei versi, che ha scritto:

Difficilmente catalogabile in uno dei generi letterari che la tradizione conosce, “D’amore di sogni e di altre follie” è l’opera prima di Ferrante Zairo, giovane studente di medicina dell’Ateneo di Ferrara ma originario di Aquara,caratteristico paesino della provincia di Salerno.

Libro, vicino alla “prosa poetica” di lezione “ Rondista”, che prende per mano ed accompagna in un viaggio tra e nei sentimenti umani, dall’autore volutamente, espressi in forma chiara e comprensibile, premettendo alle composizioni poetiche alcune righe di ironiche spiegazioni.

L’intero testo è una riflessione di come la maggior parte dei sentimenti che ciascuno di noi può vivere ogni giorno, in realtà presentino molti punti di contatto con le più svariate patologie “psichiatriche”,creando così quella sottile linea tra la “normalità”e la “follia”.

Poesie d’amore…amore per la famiglia, amore per la natura, amore per la propria terra: Terra mia,sola ed abbandonata/ Terra mia,candida ed immacolata/ Campane festanti nei giorni d’estate,/ donne sedute di nero vestite/ che ridono,parlano e sparlano/ del mondo che passa veloce./ ACQUA che scorre su di un letto argentato./ Questo è quello che io ricordo!/ Questo è il posto dove io ritorno!

Amore si ma non solo…anche riflessioni sugli stati d’animo che noi tutti ,giorno dopo giorno, ci ritroviamo a combattere: malinconie, rimpianti, ansie, delusioni: Quando si parte senza sapere dove andare,/ in strade buie e senza via d’uscita ti ritrovi a vagare./ A me è capitato!/ Sono stato lontano da me stesso per lunghi mesi,/ Sono arrivato in cima ed ho capito/ che ci sono ancora tante montagne da scalare/ prima di arrivare al mare./ Ho guardato le mie gambe ed ho capito/ che da solo ce la posso ancora fare.

Particolare ed originale nella forma, “impegnato” nei contenuti, ci troviamo davanti all’esordio di un giovane che nella vita studia per fare altro, ma che dall’ormai lontano 1995, da quando la professoressa delle scuole medie assegnò come compito la composizione di una poesia, coltiva questa passione.
Passione che da oggi sta prendendo vita e che i primi lettori ferraresi sembrano apprezzare.

Autore: Ferrante Zairo
Titolo: D’amore, di sogni e di altre follie
Editore: este-edition
Anno di pubblicazione: 2009
Luogo di pubblicazione: Ferrara
Numero pagine: 44
Introduzione di: Ferrante Zairo

Hanno parlato di me e del mio libro.

Il quotidiano “La nuova Ferrara” sottolineando la presenza della mia raccolta nella classifica Feltrinelli di Ferrara, tra i libri più venduti.
Il quotidiano “il Resto del carlino” segnalando l’opera per le vendite
Il mensile “il corriere a sud di Salerno” inserendo il libro nella rubrica libro del mese di luglio.
Lo scrittore e critico letterario Roberto Guerra che ha scritto:

( Il libro edito dalla casa editrice Este-edition cod. ISBN 978-88-89537-91-6 è reperibile presso tutte le librerie ed on-line)

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *