recensione: “L’arco di Bice” di Cinzia Carboni

A una giovane ragazza sambenedettese, proveniente da una normale famiglia, con tante sicurezze acquisite ed una vita all’insegna del benessere, in un giorno qualsiasi, tutto questo viene a sconvolgersi. Per un banale incidente, rimane in stato di coma. In questa sconosciuta nuova dimensione, sospesa tra la vita e la morte, incontra Beatrice Piacentini Rinaldi. La poetessa la porterà con se in un viaggio in cui rivivrà con lei tutte le fasi della propria esistenza, dal 1856 al 1942, in un secolo in cui le vicende, i luoghi, i personaggi del suo piccolo paese natale, San Benedetto del Tronto, si intrecciano

A una giovane ragazza sambenedettese, proveniente da una normale famiglia, con tante sicurezze acquisite ed una vita all’insegna del benessere, in un giorno qualsiasi, tutto questo viene a sconvolgersi. Per un banale incidente, rimane in stato di coma.

In questa sconosciuta nuova dimensione, sospesa tra la vita e la morte, incontra Beatrice Piacentini Rinaldi. La poetessa la porterà con se in un viaggio in cui rivivrà con lei tutte le fasi della propria esistenza, dal 1856 al 1942, in un secolo in cui le vicende, i luoghi, i personaggi del suo piccolo paese natale, San Benedetto del Tronto, si intrecciano con la sua complicata vita di donna e con la storia di un mondo che sta cambiando sempre più in fretta. Un secolo ricco di invenzioni che stravolgono la vita dell’uomo, agevolandone la faticosa sopravvivenza.

Di contro però nascono laceranti conflitti che dividono l’umanità.

Tutto questo è stato racchiuso in un racconto che è storia di vita vera. Ognuno può partire per questo viaggio ai confini del tempo insieme alle due protagoniste, Bice e Jessica. Ognuno dovrà trovare la propria strada per tornare indietro.

Dopo aver conosciuto il proprio passato, forse il futuro non sarà più lo stesso.

Il testo presente in quarta di copertina

La vita è un’opportunità rispetto a non essere mai esistiti. La sua durata a volte può sembrare troppo breve, altre troppo faticosa. Ciò può essere importante quando si sfogliano le pagine del calendario terreno, ma non lo è affatto nei confronti dell’eternità.

Autore: Cinzia Carboni
Titolo: L’arco di Bice
Editore: edito in proprio da Tipografia Croma di Grottammare
Anno di pubblicazione: 2009
Luogo di pubblicazione: San Benedetto del Tronto
Numero pagine: 380

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *