Ce ne andremo al parco,
di sabato, in uno dei primi giorni di primavera.
Porteremo un plaid, due libri,
i panini preparati da te
e qualche pensiero da alleggerire.
Ci sdraieremo un po all’ombra, un po al sole.
Resteremo in silenzio, assorti nella lettura.
Ci baceremo ogni tanto,
osserverò il tuo profilo,
ti bacerò una spalla.
Noteremo i passanti, i bambini giocare.
Faremo i soliti consapevoli pensieri comuni.
Ti metterai a pancia in giù,
poi ti girerai di nuovo e accavallerai le gambe.
Allontanerai una mosca,
distratta accarezzerai l’erba e i fiori.
Torneremo a casa al tramonto,
mangeremo bene,
ci metteremo a letto
e faremo l’amore.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *